La salute dei bambini passa per la farmacia

La salute dei bambini passa per la farmacia

Il 20 novembre si celebra la Giornata Mondiale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, un momento importante per raccontare l’iniziativa solidale “In Farmacia per i Bambini” promossa ogni anno dalla Fondazione Francesca Rava.

 

La Giornata Mondiale dei Diritti dei Bambini si celebra ogni anno il 20 di novembre. La data prescelta coincide con il giorno durante il quale l’Assemblea Generale dell’ONU adottò la Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, nel 1989 (Convention on the Rights of the Child – CRC), ratificata dall’Italia il 27 maggio 1991 con la Legge n. 176.

È stato solo grazie all’attuazione di questo documento che in quasi tutti i Paesi del mondo i bambini non solo godono di diritti fondamentali, ma sono protetti e tutelati dalla legge.

30 anni sono trascorsi da quando, per la prima volta, i bambini furono riconosciuti come degli aventi diritti civili, sociali, politici, culturali ed economici. Nonostante ciò, ancora oggi, i diritti più basilari vengono negati a una buona parte della popolazione minorenne mondiale: il diritto alla salute, a una famiglia, a una corretta alimentazione e all’istruzione.

 

La Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza: i princìpi fondamentali

La Convenzione è composta da 54 articoli, a loro volta suddivisi in 3 parti e un preambolo: la prima parte è dedicata all’enunciazione dei diritti, la seconda designa gli organismi e le modalità per il miglioramento e il monitoraggio, la terza e ultima delinea la procedura di ratifica. Alla Convenzione sono affiancati anche 3 protocolli facoltativi approvati dalle Nazioni Unite con l’obiettivo di approfondire le tematiche legate ai bambini in guerra, allo sfruttamento sessuale e alla procedura di reclamo da attuare in caso di violazioni specifiche dei propri diritti.

I princìpi fondamentali su cui si fonda la Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza sono 4.

  1. Non discriminazione: i diritti devono essere garantiti a tutti senza distinzione alcuna di razza, sesso, lingua, religione, opinione.
  2. Superiore interesse: l’interesse del bambino/adolescente deve avere la priorità in ogni legge, provvedimento, iniziativa pubblica o privata e in ogni situazione problematica.
  3. Diritto alla vita, alla sopravvivenza e allo sviluppo del bambino e dell’adolescente: ogni bambino ha diritto alla vita (art. 6 Convenzione sui Diritti dell’Infanzia) e gli Stati devono destinare la maggior parte delle risorse disponibili alla tutela della loro vita. Ninna Ho, progetto della Fondazione Francesca Rava e KPMG è il primo progetto nazionale contro l’abbandono neonatale e l’infanticidio, la cui mission è quella di diffondere la vigente Normativa italiana (DPR 396/2000), che consente alle future mamme, italiane o straniere in grave difficoltà, di poter partorire in anonimato e sicurezza, per la propria salute e per quella del nascituro, presso tutte le strutture ospedaliere pubbliche.
  4. Ascolto delle opinioni del minore: i bambini hanno il diritto di essere ascoltati in tutti i processi decisionali che li riguardano; agli adulti, invece, il dovere di tenerne in considerazione le opinioni.

 

Perché è importante celebrare la Giornata Mondiale dei Diritti dei Bambini?

La pandemia da Covid-19 ha generato conseguenze negative sul fronte dei diritti dei bambini di tutto il mondo. Il virus ha messo a dura prova, in primis, il futuro di quelle famiglie che già stavano lottando per la sopravvivenza: sono in molti a non potersi permettere cibo, acqua e cure, senza contare il fatto che, secondo i dati Istat, in Italia nel 2020 i minori in povertà assoluta sono arrivati a 1.346.000 (+209.000 rispetto a.p.).1

Vuoi fare qualcosa di concreto per aiutare i bambini in difficoltà? Basta poco per fare la differenza. “Fai volare in alto la solidarietà con un gesto concreto!”

 

In Farmacia per i Bambini, il progetto della Fondazione Francesca Rava

In Farmacia per i Bambini è un’iniziativa nazionale organizzata dalla Fondazione Francesca Rava, realtà che da sempre aiuta i più piccoli in condizioni di disagio in Italia e nel mondo. L’obiettivo è quello di sensibilizzare sull’importanza dei diritti e della salute dei bambini e portare aiuto concreto attraverso una raccolta di farmaci e prodotti bodycare per i bambini che vivono in condizione di povertà sanitaria.

Dal 15 al 20 novembre 2021, in tutte le farmacie aderenti, verrà distribuito un pieghevole dedicato alla divulgazione di cosa è l’Agenda 2030 degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite con un focus particolare sull’obiettivo numero 3 (SDG GOAL 3): salute per tutti e di tutte le età, un passo avanti per il riconoscimento di questo diritto fondamentale dei bambini e di qualsiasi abitante del mondo.

In Farmacia per i Bambini, iniziativa giunta alla sua IX edizione, è una grande squadra con al centro la figura dei farmacisti, al cui fianco ci sono i volontari, che accolgono le persone in farmacia invitandole a partecipare alla raccolta, le Istituzioni e le aziende amiche: nella settimana di raccolta diventa anche tu volontario per un giorno iscrivendoti attraverso l’apposito form di contatto.

BNP Paribas Cardif è in prima linea per promuovere progetti dalla forte valenza sociale. Nell’ambito dell’iniziativa In Farmacia per i Bambini, anche i collaboratori della Compagnia hanno preso parte alle attività di volontariato per supportare la Fondazione Francesca Rava allestendo, all’interno del magazzino di Trezzano sul Naviglio della Fondazione, gran parte dei 2000 kit che sono stati distribuiti alle farmacie aderenti per le giornate di raccolta dei medicinali e attivandosi come volontari per l’attività di raccolta presso le farmacie aderenti.

 

 

Fonti:

1 Comunicato Stampa Fondazione Francesca Rava “In Farmacia per i Bambini” 2021 (CS_IN FARMACIA PER I BAMBINI_2021)

ULTIMI ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI

Calo della natalità: perché è sempre più difficile fare figli?

In Italia fare figli è sempre più complicato e la pandemia non ha fatto altro che accentuare il calo dei…

Gli italiani e la lettura: dati e consigli per leggere di più (e meglio)

Quanto leggono gli italiani e quali letture prediligono In occasione della Giornata Nazionale per la Promozione…