Psicologo online: come funziona la terapia a distanza?

Psicologo online: come funziona la terapia a distanza?

L’emergenza sanitaria degli ultimi mesi ha portato ad una riorganizzazione del lavoro dello psicologo, forzando un repentino passaggio al digitale. Come funziona la terapia online? Quali sono i vantaggi?

 

Attacchi di panico, ansia, inquietudine, insofferenza dovuti all’isolamento e alla convivenza forzata in spazi ristretti o dalla diretta esperienza della malattia e del lutto. Sono solo alcune delle manifestazioni più comuni di disturbi psichici, ciò che gli psichiatri hanno poi definito trauma da pandemia. Secondo l’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) 1 italiano su 3 è a rischio di sviluppare un disturbo post-traumatico da stress. Un problema che può lasciare strascichi fino a 30 mesi e che colpisce maggiormente le donne e gli operatori sanitari.

Ad oggi, nella fase post-emergenziale, sono in molti a provare disagio nel tornare ad una normalità intesa come routine e alla possibilità di muoversi con serenità. Vi è il rischio di sentirsi persi, smarriti e confusi. Sono tanti coloro i quali, di fronte alle difficoltà del caso, hanno cercato online la soluzione ai propri problemi. La pandemia da coronavirus ha, infatti, portato a rivalutare i servizi di terapia online, così come altri metodi moderni di assistenza sanitaria.

 

I vantaggi della psicoterapia online

La seduta in presenza sembra essere spesso considerata l’unico metodo per ricevere un sostegno mentale adeguato. Nella terapia online, nonostante il contatto visivo solo parziale, i principali elementi della relazione tra paziente e psicologo rimangono intatti. Quali sono i vantaggi di una psicoterapia a distanza?

  • È comoda perché annulla le distanze e permette di risparmiare il tempo che si impiegherebbe nel recarsi in studio.
  • È accessibile anche per chi ha difficoltà a raggiungere lo studio a causa di disabilità motorie o altre patologie invalidanti.
  • Garantisce l’accesso anche ai ragazzi più giovani che provano imbarazzo a presentarsi di persona da uno psicologo e, proprio per questo motivo, rinunciano del tutto a chiedere aiuto.

 

Psicoterapia online in Italia

Il direttivo italiano dell’Ordine degli Psicologi si è espresso a favore della psicoterapia online durante l’emergenza sanitaria e ha attivato il servizio telematicoPsicologi al telefono” che riunisce professionisti nelle diverse specializzazioni, disponibili in ogni città italiana e raggiungibili attraverso telefono, videochiamata e, ora, anche di persona.

Oltre agli sportelli istituiti dai vari comuni italiani che offrono sostegno ai cittadini, sono molteplici le iniziative nate per proporre assistenza online (gratuita e non). Vale la pena citare anche Unobravo – perché quando si cerca un sostegno psicologico è meglio farsi vedere da uno bravo! La startup digitale fondata da Danila De Stefano si propone di trovare lo psicologo più adatto all’utente grazie a un innovativo algoritmo di matching. Compilando un questionario nel quale si vanno ad indagare le necessità e le difficoltà dell’utente, il sito web farà il resto, mettendo in connessione lo psicologo che risulta essere il più preparato e adatto in base ai differenti casi.

Chi ha sempre fatto psicoterapia vis-à-vis si starà chiedendo forse se la psicoterapia online funzioni bene come quella tradizionale. La risposta è che sì, funziona, e diversi studi ne dimostrano l’efficacia.

Primo fra tutti, uno studio condotto negli USA e pubblicato dalla National Library of Medicine che ha valutato gli esiti clinici di 98.609 pazienti prima e dopo l’iscrizione ai servizi di salute telementale del Dipartimento degli affari dei veterani degli Stati Uniti tra il 2006 e il 2010. Tale ricerca, durata quattro anni e condotta su larga scala, ha rilevato che dopo l’inizio di tali servizi l’ospedalizzazione dei pazienti è diminuita in media di circa il 25%.

Un’indagine condotta dall’American Psychological Association ha dimostrato inoltre come, per i pazienti più giovani, nativi digitali e quindi abituati ad una comunicazione mediata da chat e videochiamate, la terapia da remoto risulti più rassicurante di un incontro di persona, rientrando perfettamente nella loro zona di comfort.

La psicoterapia online, dunque, è una valida ed efficace alternativa a quella tradizionale, un’occasione da sfruttare come opportunità di crescita, cambiamento e trasformazione.

 

 

 

Fonti:

Psychiatry during the Covid-19 pandemic: a survey on mental health departments in Italy” studio condotto dal SIP (Società Italiana di Psichiatria) e pubblicato sulla rivista Bmc Psychiatry.

“Outcomes of 98,609 U.S. Department of Veterans Affairs patients enrolled in telemental health services, 2006-2010” studio pubblicato su PubMed.gov

Psychotherapy works. A collection of articles, tips sheets and links to better understand psychotherapy and how it works” pubblicato sul sito dell’APA.

ULTIMI ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI

Adolescenza tra online e offline: Il ruolo dei genitori nell’era digitale

Il rapporto tra genitori e figli durante l’età adolescenziale è spesso conflittuale Cosa succede se a…

Le app di cui non puoi fare a meno quando sei in viaggio

L’estate è arrivata! Hai già organizzato le vacanze o sei ancora in alto mare Se ami la tecnologia, ecco…