Come mettere al sicuro foto e video digitali?

Come mettere al sicuro foto e video digitali?

Computer e smartphone sono i custodi di ricordi ed esperienze, bisogna però assicurarsi di proteggere i propri contenuti nel modo corretto. Ecco alcuni consigli.

 

Grazie anche al continuo incremento dell’uso dello smartphone e della diffusione dei Social Media, il numero di contenuti foto e video digitali è in costante crescita: se prima, con le vecchie macchine fotografiche usa e getta e i rullini, era indispensabile immortalare solo i momenti più importanti, ora è possibile usufruire di spazi di archiviazione illimitati, grazie ad esempio al cloud.  La digitalizzazione ha sicuramente portato, in questo senso, a una rivoluzione in piena regola. I device che vengono utilizzati quotidianamente fanno spesso le veci di veri e proprio album fotografici, da sfogliare (virtualmente) ogni qual volta se ne senta il bisogno. Computer, telefono e tablet raccolgono sono quindi i custodi di ricordi indimenticabili, ma anche di dati sensibili che devono essere protetti sia da possibili guasti sia da eventuali furti o virus.

 

Come evitare di perdere le tue foto digitali

Non solo virus e furti, potrebbe succedere a chiunque di cancellare per sbaglio un contenuto, accorgendosi poi dell’errore commesso. Ci sono alcuni accorgimenti che possono aiutare a limitare questo rischio.

  • Scegli la giusta memory card: le foto digitali sono solitamente salvate su SD card, capaci di espandere anche la memoria dello smartphone. Quando si sceglie la memory card è importante fare attenzione alla qualità, anche a fronte di un investimento maggiore. Non solo, per non correre il rischio di perdere tutte le tue foto, nel caso in cui la scheda SD dovesse danneggiarsi, preferisci dimensioni non eccessive. Fai attenzione anche a come conservi la tua scheda, che deve essere inserita nello smartphone o nella macchina fotografica, o altrimenti tenuta in un’apposita custodia.
  • Presta attenzione al download: quando sposti le foto dalla memory card o dal telefono al computer, assicurati di non interrompere mai il processo e non staccare eventuali cavi USB. Una buona pratica è poi quella di copiare i file, senza spostarli. Questo ti permetterà di controllare se il processo è avvenuto con successo.
  • Salva i contenuti su più device: avere le foto sullo smartphone e sul pc non basta. Il consiglio è quello di copiarli anche su un terzo dispositivo, così da assicurarti di avere sempre la possibilità di recuperare foto e video.
  • Fai il backup dei tuoi dati: salvare i contenuti sul pc non basta, il passo successivo è procedere con il backup su una memoria esterna, un hard disk, o in Cloud. È importante ricordare di effettuare il backup dei contenuti regolarmente, esistono in questo senso software che possono procedere autonomamente con la copia dei dati.

 

Archiviare le foto in cloud: le soluzioni disponibili

Memory card e hard disk sono sicuramente alleati perfetti per non rischiare di perdere foto e video digitali. Sicuramente si tratta di strumenti funzionali, capaci di mettere al sicuro i contenti, ma spesso possono risultare scomodi: i file devono essere trasferiti manualmente e non è sempre possibile avere con sé la memoria esterna. Una alternativa, quindi, è il Cloud, con le diverse piattaforme di archiviazione online oggi disponibili (ad esempio Google Photo, iCloud e Dropbox). La comodità di queste piattaforme è che danno la possibilità di recuperare i dati e i contenuti anche da remoto, con pochi click.

 

Non basta salvare i contenuti: la sicurezza è fondamentale

Prestare attenzione a come e dove si salvano foto e video digitali è sicuramente importante, questo permette di avere sempre a disposizione delle copie dei contenuti, da cui attingere nel caso in cui qualcosa vada perso. È altrettanto fondamentale, però, proteggere i propri dati. Il principale aspetto da tenere in considerazione quando si parla di sicurezza digitale è la scelta delle password.

Imposta quindi una password complessa, composta da molti caratteri e un mix di lettere minuscole e maiuscole, oltre che caratteri speciali e numeri: questa è fondamentale sia per gli account delle piattaforme Cloud sia per criptare i backup effettuati su supporti fisici, come un hard disk.

 

 

ULTIMI ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI

Adolescenza tra online e offline: Il ruolo dei genitori nell’era digitale

Il rapporto tra genitori e figli durante l’età adolescenziale è spesso conflittuale Cosa succede se a…

Le app di cui non puoi fare a meno quando sei in viaggio

L’estate è arrivata! Hai già organizzato le vacanze o sei ancora in alto mare Se ami la tecnologia, ecco…