Sostenibilità digitale: di cosa si tratta e quanto inquina Internet?

Sostenibilità digitale: di cosa si tratta e quanto inquina Internet?

Smart working, didattica a distanza e videoconferenze: tutto questo ha un costo in termini di sostenibilità digitale. Ecco cos’è

Con il Coronavirus si è potuto constatare un incremento delle attività online e del lavoro a distanza. Questo nuovo modello di vita non ha solo un costo sociale, ma anche ambientale. Non tutti sanno che anche i canali digitali contribuiscono all’inquinamento ambientale, se ne parla ancora molto poco e i consumatori non hanno gli strumenti per arginare l’impatto di queste tecnologie. Ma in che modo avviene questo processo di inquinamento?

 

Cos’è la sostenibilità digitale?

La sostenibilità digitale è una branca della preservazione digitale. Tale concetto racchiude una serie di questioni e problematiche riguardanti la longevità delle informazioni digitali. La conservazione dei dati a lungo termine comporta una sostenibilità più attiva e continua e, quindi, un dispendio di energie non indifferente. L’utilizzo delle nuove tecnologie provoca un grande impatto ambientale, e dal consumo energetico discendono, anche se indirettamente, emissioni di CO2 e gas climalteranti.

 

La rivoluzione digitale ha dei costi a livello ambientale: ecco come inquina Internet

È un tema che viene ingenuamente tralasciato, ma che avrebbe bisogno di essere arricchito con conoscenza e dibattito. Tutte le azioni messe in atto con una risorsa web hanno un costo non solo in termini economici, ma anche ambientali. Ogni e-mail mandata, ogni foto su Instagram postata, ogni video caricato su una qualsiasi piattaforma streaming producono un inquinamento ambientale.

Il costo maggiore di questo fenomeno è dato dal consumo di elettricità: una soluzione ovvia a questo problema sarebbe quella di produrre energia con fonti rinnovabili, anche se al momento non è la principale strada percorribile. È vero che la potenza delle tecnologie ha permesso sia di risparmiare tempo sia il diminuire degli spostamenti, ma la riduzione dei costi in termini di mobilità non basta per sopperire ai consumi tech. Inoltre, un altro forte impatto ambientale è dovuto alla produzione fisica delle infrastrutture di Internet: rientrano, ad esempio, tra questi data center, server e reti di cavi.

Un’altra fonte di inquinamento digitale è la produzione di Bitcoin, la creazione di questa moneta digitale comporta un processo di estrazione dalla rete chiamata mining. Questa attività richiede un enorme dispendio di capacità computazionale: ovvero la costruzione di una rete di computer e processori sostanzialmente molto lenti che comportano un grande dispendio energetico.

 

Possibili soluzioni, come arginare i danni?

La consapevolezza di tale danno ambientale deve portare le industrie e le aziende a capire come arginare i danni. La prima domanda che un imprenditore deve porsi riguarda proprio i siti web: “Quanto effettivamente può essere ottimizzata la capacità di un sito web a livello di numero di pagine consultabili?”. C’è quindi un lavoro di programmazione e tech da svolgere sulla parte online. L’innovazione digitale, inoltre, può essere lo strumento stesso per accelerare la ricerca e fornire un contributo essenziale per trovare un modello da adottare per un futuro sostenibile.

In un’ottica di sostenibilità digitale si deve incrementare anche il diritto alla riparazione. Gli utenti dovrebbero essere sempre più educati al riciclo di rifiuti, ma anche alle riparazioni di strumenti tecnologici al fine di allungare la vita del prodotto.

La creazione di Smart City, ma anche di nuove startup che si impegnano nella ricerca di sviluppo per ridurre gli sprechi nel settore agroalimentare possono essere traslate per operare anche nel settore tech e capire quali possono essere altre effettive soluzioni per conciliare lo sviluppo tecnologico con la sostenibilità digitale.

 

 

ULTIMI ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI

Il futuro dell’agricoltura: tra colture idroponiche e aeroponiche

L’agricoltura fuori suolo, con le colture idroponiche e aeroponiche, può rappresentare il futuro e la svolta…

Fiducia, relazioni e comunicazione: la situazione in Italia

La pandemia ha modificato il modo in cui gli italiani si relazionano, comunicano ed esprimono la loro fiducia…