Cyber Security e attacchi allo smartphone

Cyber Security e attacchi allo smartphone

Usiamo lo smartphone quotidianamente senza pensare al rischio di attacchi informatici cui è soggetto. Quali pericoli corre realmente la nostra privacy? E come proteggerci?

 

L’evoluzione che ha interessato lo smartphone nel corso degli ultimi anni è per certi versi sorprendente. Questo device rappresenta sempre più un vero e proprio hub personale, centro e contenitore dei tanti interessi che si intrecciano alla nostra vita quotidiana.

Attraverso lo smartphone transitano informazioni di ogni tipo, estremamente sensibili e preziose, dai dati sulla nostra salute all’ home banking, dalle nostre carte di pagamento ad intere librerie di immagini e video. È abbastanza ovvio quindi che questi dispositivi siano oggetto delle malevole attenzioni di una certa categoria di hacker. Ma allora, quali possono essere i rischi da non sottovalutare? E quali i consigli per usare lo smartphone senza timori?

 

Smartphone, perché può essere vulnerabile

Su poco più di 60 milioni di cittadini, in Italia si registrano oltre 80 milioni di numeri mobile. Un dato che fa ben comprendere quanto sia capillare la diffusione degli smartphone nel nostro paese, e perché sia “giustificato” l’interesse degli hacker criminali per questo target. Eppure la percezione della minaccia sembra essere quasi irrilevante. La cyber security è presa molto seriamente quando si parla di grandi infrastrutture: al livello delle organizzazioni più importanti il tema è molto dibattuto, ma diventa marginale quando ci spostiamo su una dimensione più individuale, quella dei dispositivi che teniamo costantemente a portata di mano.

Se i sistemi operativi dei PC vengono aggiornati frequentemente dai produttori, proprio per evitare falle dei sistemi, non può dirsi la stessa cosa per i telefoni cellulari. Ed è proprio un sistema operativo non aggiornato la prima porta spalancata per gli hacker. Si chiamano malware e sono nient’altro che le armi – sempre più efficaci e sofisticate – che i cyber criminali utilizzano per rubare dai nostri device tutto ciò che può risultare interessante ai loro occhi. La stragrande maggioranza dei malware è concepita per attaccare sistemi Android. Ciò accade perché Android di Google è un sistema aperto, al contrario di iOS, che Apple ha reso un sistema chiuso con un rigido protocollo di licenze e verifiche destinato agli sviluppatori. Su ogni smartphone, affinché sia pienamente funzionale, deve poi operare un browser e ciò significa che attraverso la navigazione di siti molto diversi tra loro ci esponiamo ad ulteriori rischi che possono arrivare anche da e-mail o sms. Le reti Wi-fi pubbliche poi, alle quali ci connettiamo all’interno di aeroporti, centri commerciali, locali di ogni tipo, rappresentano una ulteriore minaccia alla nostra sicurezza.

 

I consigli per usare lo smartphone senza paura

Alcune pratiche ci aiutano però a vivere ragionevolmente tranquilli. Una buona strategia iniziale può essere quella di scaricare unapplicazione mobile destinata alla sicurezza del nostro smartphone: ne esistono diverse, anche di gratuite e ottimamente recensite. Scegliere password sicure, sia per l’accesso al dispositivo che alle applicazioni più utilizzate è poi un’altra condizione essenziale per proteggere i nostri dati. Ecco altri utili consigli:

  • Cerca il lucchetto quando navighi. Una connessione sicura e affidabile si riconosce da un’icona a forma di lucchetto. Si trova nella barra degli indirizzi del browser e deve sempre essere presente quando stai per utilizzare dati personali o procedere a un pagamento.
  • Email ed sms da mittenti sconosciuti. Diffidare dei mittenti sconosciuti è utile per evitare le minacce. In ogni caso è necessario aumentare il livello di attenzione se in tali messaggi sono presenti link che siamo invitati a visitare.
  • Occhio alle condivisioni social. Condividere informazioni personali, anche nel contesto di piattaforme costruite proprio per questo, può essere rischioso se fatto senza consapevolezza. Rimanere allerta, tenendo sempre a mente che ogni nostra azione online lascia una traccia è fondamentale.
  • Scegli app ufficiali. Se intendi utilizzare l’app mobile di siti popolari che utilizzi abitualmente, assicurati si tratti della versione ufficiale, prima di scaricarla. Leggi attentamente prima di procedere al download e dai uno sguardo alle recensioni (numero e quantità) degli altri utenti.

 

 

ULTIMI ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI

Il futuro dell’agricoltura: tra colture idroponiche e aeroponiche

L’agricoltura fuori suolo, con le colture idroponiche e aeroponiche, può rappresentare il futuro e la svolta…

Fiducia, relazioni e comunicazione: la situazione in Italia

La pandemia ha modificato il modo in cui gli italiani si relazionano, comunicano ed esprimono la loro fiducia…