Pharma delivery? Le app che portano la farmacia a casa tua

Pharma delivery? Le app che portano la farmacia a casa tua

La pandemia ha dato la spinta definitiva alla digitalizzazione del mondo farmaceutico: i player attivi nella vendita e consegna di medicinali continuano ad aumentare.

 

Applicazioni che ricordano il proprio piano terapeutico, impegnative dematerializzate e inviate telematicamente o via sms, ordini di farmaci effettuati via Facebook o Whatsapp, prenotazioni di test per intolleranze alimentari e holter cardiaci tramite sito: non solo il mondo della prevenzione della salute è tecnologico, anche quello farmaceutico si sta adattando a una realtà sempre più virtuale.

 

Pharma delivery, il punto sulla situazione

Le farmacie sono costrette a pensare soluzioni alternative per rimanere concorrenziali e competitive sul mercato. La pandemia, poi, ha dato la spinta definitiva per lanciarsi in rete, spesso affidandosi a servizi specializzati capaci di garantire loro una vetrina web. Infatti, gli sforzi per costruire un sito e-commerce efficiente e per studiare strategie di digital marketing profittevoli non sarebbero spesso sostenibili. Ben vengano, quindi, applicazioni e piattaforme che si occupino di vendita e consegna di farmaci.

Ma non solo. Le possibilità di sviluppo del settore sono promettenti: chi ha gli strumenti per trasformare la propria vision in progetti capaci di semplificare la vita di farmacisti, medici e cittadini può esplorare un settore in crescita, tutt’altro che saturo.

 

I servizi offerti da app e piattaforme online

I servizi più diffusi sono prenotazione (anche tramite chatbot) recapito di medicinali, con pagamento alla consegna o direttamente online. Solo alcune applicazioni di Pharma delivery prevedono costi aggiuntivi in cambio della comodità di ricevere il prodotto a casa. La registrazione talvolta è obbligatoria, mentre è sempre possibile l’acquisto sia di farmaci da banco che con prescrizione. Esiste addirittura la possibilità di affidarsi a un addetto che si occupa di ritirare la ricetta dal medico o a casa e recapitare il prodotto all’interessato. In genere i tempi di consegna sono brevissimi, anche meno di un’ora dalla prenotazione alla consegna. Per di più il servizio è attivo sette giorni su sette, con un orario prolungato rispetto alle farmacie tradizionali. Uno dei pochi svantaggi è il mancato confronto con un professionista.

Per quanto riguarda la differenziazione dei servizi proposti, invece, si passa dal teleconsulto all’accesso rapido alla prescrizione medica, dalla gestione della propria documentazione sanitaria al pagamento di ticket sanitari. Interessante anche l’opportunità di aprire partnership con case di cura, rsa ed enti locali.

 

I player più importanti

Tutto è nato con Federfarma, la Federazione Nazionale Unitaria Titolari Farmacia che si occupa di consegnare gratuitamente medicinali a chi non è in grado di recarsi in negozio. Lo stesso servizio è stato poi esteso a tutti i cittadini, da piattaforme come Consegnafarmaci.it.

Anche Farexpress.it ha tentato di connettere utenti, medici e farmacie. Come? Previa registrazione, il cittadino consente al fornitore di portare le ricette dai medici in farmacia e procedere con la consegna dei farmaci.

Il mix di innovazione tecnologica, digital marketing e logistica, invece, ha portato Pharmap ad essere la piattaforma più usata sia per il delivery che per il ritiro nella farmacia più vicina.?Tra le app per consegna a domicilio di medicinali che offrono servizi simili compaiono anche  PharmaNowPharmerCureComqura (rebranding dell’ex PharmaTruck), PharmaPrime e DottorPharma.

Due altri importanti player del settore sono Glovo – conosciuto per il food delivery, ma specializzato in consegne di vario tipo – e il colosso di Jeff Bezos: con il suo Amazon Pharmacy – al momento attivo solo in USA – permette al medico di inoltrare la ricetta direttamente ad Amazon e all’utente di acquistare farmaci (talvolta scontati) e recapitarli in poco tempo (se iscritto a Prime). Un servizio che di certo atterrerà anche in Italia, dove al momento è possibile acquistare esclusivamente farmaci da banco.

 

 

ULTIMI ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI

L’impegno di BNP Paribas Cardif per combattere l’odio online

In occasione della Giornata Nazionale contro Bullismo e Cyberbullismo e del Safer Internet Day ecco le…

Social media: quanto sono diffusi in Italia?

I social media vengono consultati quotidianamente, dagli italiani e non solo Quali sono i preferiti nel Bel…