Cos’è il phubbing? Quando lo smartphone interferisce nelle relazioni

Cos’è il phubbing? Quando lo smartphone interferisce nelle relazioni

Spesso le nostre attività sociali sono interrotte da sms e notifiche Facebook o Instagram. Come possiamo proteggerci da una comunicazione frammentata?

 

Il phubbing combina i termini inglesi?phone?e?snubbing, ossia “telefono” e “snobbare”. Si tratta di un fenomeno che indica l’atteggiamento di ignorare chi ci sta di fronte preferendo l’interazione con il proprio cellulare. Quando tale comportamento diventa dannoso? Quali le possibili soluzioni per contrastarlo?

 

L’uso del cellulare ai tempi della net generation

Ormai sono sempre meno le persone che ricordano i vecchi telefoni dotati di ghiera e cornetta. In pochi anni il cellulare ha trasformato quotidianità e relazioni entrando prepotentemente nelle nostre esistenze. I millennial e i più giovani, la cosiddetta Generazione Alpha, non riescono a immaginare una vita senza smartphone alla mano e vivere con un piede nel mondo reale e uno nel virtuale è la norma.  L’uso di digital device può portare, quando smodato, a un’attenzione frammentata e a un forte stress mentale, interferendo anche nella vita sociale.

 

Quali sono le persone più colpite? Quali le conseguenze?

Diversi studi hanno analizzato la questione. La ricerca portata a termine dall’Università Bicocca di Milano, ad esempio, riguarda le ripercussioni che il phubbing praticato dai genitori avrebbe nei confronti dei figli, soprattutto adolescenti. I ragazzi che subiscono questa spiacevole forma di esclusione sociale si sentono invisibili agli occhi di padre e madre, ostracizzati, tagliati fuori da una relazione fondamentale per la costruzione dell’identità.  Il phubbing ha conseguenze negative anche sulla relazione di coppia. Il partner si sente surclassato e trae meno soddisfazione da un confronto indebolito e da una condivisione sempre più superficiale. Essere oggetto di un’attenzione distratta e non esclusiva porta al raffreddamento del rapporto; esserne il soggetto crea disorientamento e l’incapacità di essere attivamente partecipi.

Infine, i colleghi di lavoro, con cui è essenziale essere connessi e proattivi. Comportamenti inappropriati con i dispositivi digitali rovinano la reputazione, facendoci passare per persone facilmente deconcentrabili, maleducate, addirittura dipendenti. In breve, il phubbing porta a relazioni sociali disfunzionali in vari ambiti.

 

Come usare la tecnologia in modo responsabile

Solo con la consapevolezza dei danni che il phubbing genera è possibile adottare rimedi efficaci. Per imparare a usare la tecnologia in modo responsabile può essere utile un periodo di digital detox, che permetta di “riconnettersi” con il mondo vero. Prima di tutto bisogna imparare nuovamente ad ascoltare il silenzio. La meditazione e lo yoga possono aiutare.

Solo facendo il vuoto dentro è possibile accogliere e riassaporare la ricchezza della realtà tridimensionale: online tutto è piatto, offline i cinque sensi sono l’accesso ad un ambiente fatto di gusti, suoni, profumi e sensazioni tattili, oltre che di contatto visivo con chi ci sta di fronte. Si riscoprono così le esperienze tangibili: una passeggiata non è più un semplice spostamento, libri e concerti rappresentano viaggi nell’immaginario, le chiacchiere con una persona cara esplorazioni dell’anima. Volendo ci si può anche affidare a un ritual detox e seguire alcune strategie: spegnere il cellulare, non usarlo in determinate stanze della casa (come la camera da letto), utilizzarlo ad orari predefiniti.

Tornare ad essere padroni di noi stessi vuol dire non sentirsi obbligati a rispondere sempre; riscoprire la relazione significa decentrarsi senza l’esigenza di mettersi in primo piano. Il tempo di qualità esiste solo nel qui ed ora: per viverlo bisogna rifocalizzarsi sulla concretezza dei rapporti e tornare alla profondità dello scambio con le persone in carne ed ossa.

 

 

 

 

ULTIMI ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI

Il futuro dell’agricoltura: tra colture idroponiche e aeroponiche

L’agricoltura fuori suolo, con le colture idroponiche e aeroponiche, può rappresentare il futuro e la svolta…

Fiducia, relazioni e comunicazione: la situazione in Italia

La pandemia ha modificato il modo in cui gli italiani si relazionano, comunicano ed esprimono la loro fiducia…