Viva i nonni e il loro ruolo nelle famiglie italiane!

Viva i nonni e il loro ruolo nelle famiglie italiane!

Il 2 ottobre si celebra la Festa dei Nonni, pilastri fondamentali delle famiglie italiane. Scopriamo, quindi, chi sono i nonni d’Italia e perché sono così importanti.

 

I nonni sono colonne portanti delle famiglie italiane, custodi di tradizioni e figure indispensabili per la crescita e l’educazione dei più piccoli: sono veri e propri maestri di vita! Il 2020, a causa della crisi sanitaria globale, ha portato a una crescita dell’attenzione verso i nonni, da sempre fortemente presenti nella quotidianità delle famiglie. L’esigenza è quindi quella di tutelarli sempre di più, imparando anche a valorizzare il loro ruolo: in occasione della Festa dei Nonni, quindi, cerchiamo di capire quali sono le caratteristiche che rendono unici i nonni dello stivale.

 

L’identikit dei nonni d’Italia

Lo studio di BVA Doxa, “Il ruolo sociale dei nonni nella famiglia di oggi”, approfondisce le principali caratteristiche dei nonni italiani, analizzando dati e statistiche. Cosa emerge, quindi, e chi sono i nonni d’Italia? Si tratta sicuramente di persone con un ruolo fondamentale all’interno delle famiglie, basti pensare che il 74% collabora con frequenza nella gestione e nell’educazione dei più piccoli (principalmente il loro supporto si rende evidente nel momento dei pasti o nel pomeriggio) e che il tempo medio dedicato ai nipoti è di circa 5h al giorno.

I nonni, però, non si occupano solo del pranzo e della cena, il tempo speso con i nipoti è utilizzato anche per giocare e divertirsi insieme: leggere, passeggiare, chiacchierare sono solo alcune delle attività che contraddistinguono il rapporto nonno-nipote.

BVA Doxa cerca anche di indagare la stretta relazione tra nonni e giovani: si tratta di un rapporto caratterizzato da uno scambio reciproco, di affetto, di valori, di interessi. I nonni si identificano come veri e propri maestri di vita (80%), si considerano un buon esempio (65%) e vogliono insegnare il rispetto e la disciplina.

I nonni italiani, quindi, sono presenti e partecipi nella vita dei nipoti e questo è confermato anche dall’indagine Ipsos “I Senior di oggi in Europa. Sentirsi utili per invecchiare bene”: se nel Bel Paese il 44% degli over 65 è autonomo e si prende cura dei nipoti, la media europea si attesta introno al 30%.

 

Perché si celebra la Festa dei Nonni?

Si tratta di una ricorrenza recente, istituita nel 2005 per celebrare tutti i nonni, veri e propri angeli custodi delle famiglie: la data, infatti, corrisponde alla giornata in cui si festeggiano, per la chiesa cattolica, i Santi Angeli Custodi. La Festa dei Nonni cade, inoltre, proprio nel periodo del back to work, momento nel quale il loro supporto diventa ancora più importante.

I nonni, però, vengono festeggiati anche in altre parti del mondo:

  • negli USA il National Grandparents Day è stato introdotto nel 1978, su proposta di Marian McQuade, madre di 15 figli e nonna di 40 nipoti. In America, però, la data per festeggiare i nonni non è il 2 ottobre, ma la prima domenica di settembre.
  • Nel 1990 è stata introdotta la Festa dei Nonni nel Regno Unito, che dal 2008 viene celebrata la prima domenica di ottobre.
  • Il 25 ottobre si festeggiano i nonni in Canada.

In Francia, invece, ci sono giornate diverse per nonno e nonna. Il primo viene festeggiato la prima domenica di ottobre, mentre la seconda la prima domenica di marzo

 

ULTIMI ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI

Arriva la community per pazienti con asma e allergie

Asma e allergie sono patologie molto comuni, presenti anche in autunno, per le quali è nato il progetto…

Halloween: le tradizioni in Italia e nel mondo

La notte più spaventosa dell’anno è alle porte: è giunto quindi il momento di scoprire le tradizioni per…