MIA, l’accelerazione dell’imprenditoria femminile

MIA, l’accelerazione dell’imprenditoria femminile

Per il secondo anno  il contest di open innovation MIA – Miss in Action, promosso da BNP Paribas e Digital Magics, ha tre vincitrici. Scelte tra oltre cento candidate e undici finaliste, le startup premiate dalla giuria inizieranno un percorso di formazione e di sviluppo del progetto ideato. L’iniziativa mira a promuovere l’imprenditoria femminile e a premiare le eccellenze con idee innovative in diversi settori, tra cui smart home, smart mobility, open banking, investimenti, e altri servizi finanziari. Conosciamo le vincitrici da vicino.

Coder Kids è una startup nata per avvicinare ragazzi e bambini al mondo del coding e dell’informatica. I laboratori riguardano le scuole, le aziende ed editori come il Corriere della Sera e Rizzoli Edu. Il team è a maggioranza femminile ed è composto da insegnanti e formatori provenienti da diversi ambiti. Coder Kids punta a svilupparsi dotandosi di un laboratorio STEM mobile al servizio di scuole e aziende, una subsciption box su abbonamento e una piattaforma di aggregazione e formazione a livello nazionale.

La piattaforma di content marketing Ghostwriter.AI, invece, ha l’obiettivo di raccogliere informazioni sulla clientela per indicare alle aziende di quali temi parlare, e in che modo, per aumentare i profitti e l’engagement. L’intelligenza artificiale permette di prendere decisioni sostenute dai dati e migliorare l’esperienza dell’utente. Ghostwriter.AI conta tra i suoi partner INTEL e NVIDIA e il progetto è stato finanziato anche dal programma di ricerca e innovazione Horizon 2020, promosso dall’Unione Europea.

Infine, StageAir ha l’obiettivo di diventare il primo marketplace di stage. Una piattaforma online che permette di abbinare il profilo degli utenti con le posizioni messe a disposizione da imprese e partner in Italia e all’estero, grazie all’intelligenza artificiale. StageAir è un servizio rivolto a studenti delle scuole superiori, universitari e laureati, a NEET (a chi, cioè, deve ancora affacciarsi sul mondo del lavoro), a disabili e agli utenti over 40.

Al termine dei tre mesi di formazione e sviluppo, le tre startup selezionate continueranno il loro percorso di crescita collaborando con le società del Gruppo BNP Paribas.

ULTIMI ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI

Pharma delivery? Le app che portano la farmacia a casa tua

La pandemia ha dato la spinta definitiva alla digitalizzazione del mondo farmaceutico: i player attivi nella…

Novità sul fronte app di incontri: arriva Facebook Dating

Un’agenzia matrimoniale senza la consulenza di un professionista Il match con l’anima gemella lo fa…