Casa Tempo libero

Back to work: come affrontare il rientro in modo smart

9 settembre, 2019

Back_500x329.001

Nel 2004 i Green Day cantavano “Wake me up when September ends” – “Svegliami quando finisce settembre.” In molti, questa settimana, senza conoscere il reale significato del brano, hanno tratto spunto dalla famosa canzone del gruppo punk per esprimere il proprio senso di nostalgia nei confronti dei tramonti sulla spiaggia, delle lunghe passeggiate nel clima fresco di montagna e della sensazione di relax vacanziero.

Affrontare il rientro alla normalità in maniera sana e leggera, però, è possibile. Ecco alcune app che potrebbero aiutarci a vivere il mese di settembre al meglio.

Way Of Life

Ritornare ai ritmi pre-ferie richiede tempo e impegno. Per questo Way of Lifepuò assisterci nel dare una direzione sana e precisa alla nostra vita, mantenendo fede a tutti quei buoni propositi che ognuno di noi si propone a gennaio – o a settembre – e che puntualmente non rispetta. Way of Life si occuperà di tenere traccia delle nostre abitudini quotidiane, fornendoci input importanti su tutti i vari aspetti del nostro stile di vita.

ShapeMe

Non c’è niente di meglio di un bel massaggio quando si è stressati. E, molto spesso, l’esigenza di riceverne uno non può essere programmata. Per questo esiste ShapeMe, la piattaforma che ci permette di richiedere trattamenti a domicilio. La particolarità di quest’app consiste nel fatto che si occupi anche di “benessere aziendale”: ShapeMe, infatti, prevede dei pacchetti per le aziende che vogliono garantire un benefit speciale per i propri dipendenti, offrendo loro massaggi, check-up e molto altro.

Sportclubby

Un classico tema dei buoni propositi è quello dell’attività sportiva: quasi ognuno di noi, dopo feste e conseguenti lauti pasti, si promette di tornare in forma – possibilmente in tempi brevi. Sportclubbyci fornirà tutte le informazioni necessarie a trovare palestre, corsi, personal trainer e campi di gioco adatti alle nostre esigenze.

Stirapp

Fra le cose più impegnative a cui ognuno di noi deve fare fronte al rientro, ci sono le faccende di casa. Per liberarci – in parte – da questa incombenza esiste Stirapp, il servizio che si occupa di ritirare i capi direttamente a casa nostra, lavarli, stirarli e riconsegnarli dove desideriamo.

Pops

Con lo smartphone a portata di mano, è facilissimo distrarsi e fermarsi a riguardare le nostre foto delle vacanze o quelle dei nostri amici quando si torna in ufficio. Per ritrovare gradualmente un buon livello di produttività, basterà però chiedere aiuto a Pops, un’app grazie alla quale potremo scandire al meglio i tempi delle nostre attività lavorative.

Condividi