Tempo libero

La moda dei cactus che nasce online

20 dicembre, 2018

6Novembre_500X329

Soprammobili a forma di cactus, stampe che ritraggono piante grasse, cuscini decorati con foglie di monstera: sembra che negli ultimi anni si sia diffusa una vera e propria mania per le piante, ma da dove nasce questo trend un po’ inusuale?

Per molti, le piante sono un vero e proprio simbolo della generazione Millennial: da una parte arredano la casa e la riempiono in modo economico, dall’altra sono un elemento naturale che aiuta i giovani che vivono in piccoli appartamenti in città a riconnettersi con la natura.

In più, per molti ragazzi che vivono con il senso di inadeguatezza di non essere visti come individui responsabili, le piante sono qualcosa di cui prendersi cura con orgoglio, ed è per questo che molti si definiscono “plant parent”, genitori delle proprie piante.

Come tante altre mode, quella delle piante (grasse e non!) si afferma grazie a Instagram: è lì che i fieri “genitori” di cactus postano foto delle proprie “creature”, ed è lì che per la prima volta hanno cominciato a diffondersi gli account a tema, quelli che oggi vengono chiamati “Plantfluencer”, “influencer delle piante”, secondo una calzante definizione del New York Times.

Quando i primi account a tema cactus hanno cominciato a diffondersi, hanno subito intercettato quegli utenti che da poco avevano iniziato a prendere ispirazione su Pinterest e Instagram per arredare la propria casa. Negozi come The Sill – dedicato alle piante, sì, ma anche allo stile di vita a loro legato – e account sul design come The Jungalow hanno fatto breccia nel cuore degli utenti grazie all’accostamento tra l’arredamento di interni (dallo stile boho, un po’ hippy) e la cura per il proprio verde domestico.

Ma cactus e succulente varie non sono solo un ornamento e questo i Millennial lo sanno bene: per questo account come Houseplantclub, che insegna come prendersi cura delle proprie piante, hanno un seguito di oltre 460.000 follower e manuali sull’argomento in pubblicazione. Un esempio simile è quello di Summer Rayne Oakes, laureata in scienze ambientali e influencer del pensiero sostenibile: il suo obiettivo è quello di aiutare le persone a trovare di nuovo un legame con la natura e con il rispetto dell’ambiente. Come? Attraverso l’amore per le piante domestiche, naturalmente.

Condividi