Tempo libero

I 5 usi più divertenti della Realtà Virtuale

22 novembre, 2018

7ottobre_500X329

Viaggi nel tempo, progetti architettonici, turismo 2.0: non ci sono limiti per la realtà virtuale, sempre più protagonista di idee e impieghi con una marcia in più. Ma non di soli progetti “seri” vive questa super tecnologia: scopriamo insieme 5 usi divertenti che vi faranno venir voglia di inforcare subito un visore VR!

Scivoli d’acqua quasi virtuali

Diciamolo: gli scivoli d’acqua sono già divertenti da soli e forse non avrebbero bisogno di nessuna aggiunta tecnologica, ma in Germania al parco Galaxy Erding è arrivato VRSlide, il primo a essere integrato con la realtà virtuale.

I visori dati in dotazione sono resistenti all’acqua e offrono un’esperienza davvero divertente, perché combinano il divertimento fisico dello scivolo con paesaggi virtuali mozzafiato. Proprio come essere protagonisti di un videogame.

VR in alta quota

E se in aereo, al posto degli schermi su cui guardare film e serie tv, avessimo un visore VR? L’esperimento di Alaska Airlines, pensato per i clienti delle classi business, è ancora in corso ma potrebbe cambiare l’esperienza di volo per i passeggeri. Con i visori è possibile guardare un film rimanendo immersi nell’esperienza per tutta la sua durata, attutendo i rumori di sottofondo, e sarà possibile accedere ai propri contenuti.

Realtà virtuale a Legoland

Il parco divertimenti di Legoland in Florida ha lanciato le prime montagne russe con realtà virtuale pensate proprio per i bambini. Anche in questo caso, molta parte del divertimento viene dalla montagna russa in sé, ma l’esperienza viene arricchita dalla realtà virtuale, che fa comparire i personaggi del mondo Lego in scenari da videogame. Divertimento doppio assicurato.

Realtà virtuale e cinema

Non solo maxi schermi: anche i visori VR sono un supporto perfetto per il cinema, e sempre più registi ne stanno approfittando per creare contenuti “immersivi” e coinvolgenti. Negli Stati Uniti sono sempre di più i festival cinematografici con una sezione dedicata alla realtà virtuale: dal famoso Sundance Festival al Cinequest della Silicon Valley, passando per il Tribeca Film Festival. Anche in Italia è approdato questo genere di cinema, all’Ultrareal World di Milano.

In pista col visore

Infine, un evento basato sulla realtà virtuale ideato da NASCAR in collaborazione con Coca-Cola: scaricando l’app ufficiale NASCAR e indossando un visore VR, si può “entrare” dentro una lattina virtuale che diventa un portale sul mondo delle auto da corsa. Entrando nella lattina ci si affaccia su una serie di filmati d’epoca e non solo, per assaporare il brivido delle gare automobilistiche. C’è qualcosa che la realtà virtuale non possa fare?

Condividi