Salute

Come contrastare nel nostro piccolo il cambiamento climatico?

25 ottobre, 2018

5settembre_500X329

Il cambiamento climatico rimane al centro di dibattiti ed eventi, come dimostra la Climate Week di New York, uno dei più importanti summit mondiali dedicati a questo tema, terminato da poco. La domanda che ci si pone più di frequente – e che è emersa anche durante l’evento – è una: cosa possiamo fare di concreto per avere un impatto positivo sull’ambiente e quindi sul clima?

Passare dalle parole ai fatti non è semplice, ma richiede tanta consapevolezza. Durante la Climate Week si è posto l’accento su diversi aspetti che potremmo re-interpretare in chiave green o sostenibile, come i viaggi: il turismo sostenibile è sempre più diffuso e vale la pena prenderlo in considerazione per la prossima vacanza, spostandosi in modo poco inquinante, scegliendo hotel a basso impatto e – perché no – dedicando un po’ di tempo a rendere più pulita la zona che stiamo visitando.

Ma anche semplici abitudini da adottare ogni giorno possono fare la differenza, soprattutto in casa: avete mai pensato al rapporto che avete con il cibo e all’impatto che ha sul Pianeta? Scegliere frutta e verdura di stagione, evitare carne proveniente da allevamenti intensivi (molto inquinanti sotto diversi aspetti, dall’emissione di gas dannosi all’utilizzo di enormi quantità d’acqua) sono piccoli accorgimenti che su grande scala possono cambiare il destino della Terra. Proprio come scegliere di riciclare l’acqua che si utilizza in casa, senza sprecarne nemmeno una goccia (il famoso rubinetto aperto mentre ci laviamo i denti? Mai più!).

Contrastare il cambiamento climatico significa anche rinunciare a piccole comodità super inquinanti come i piatti e i bicchieri usa e getta, ma anche ad abiti super economici prodotti da colossi della moda che non badano al proprio impatto sul Pianeta. Abiti che, magari, dopo poco tempo siamo costretti a buttare via e che non pensiamo nemmeno di riciclare.

Salvare il Pianeta, insomma, significa cambiare a poco a poco abitudini e acquisire consapevolezza: scegliere di fare un tragitto a piedi rinunciando all’auto, separare la plastica dalla carta quando scartiamo qualcosa, spegnere le luci quando usciamo da una stanza.

Piccole, piccolissime cose – spesso conosciute ma che ancora facciamo finta di non sapere – che però possono avere davvero un grande impatto sulla Terra.

Siamo disposti a prendere consapevolezza del nostro impatto sul Pianeta e a cambiare abitudini?

Condividi