Viaggi

Viaggi estremi e avventurosi

24 luglio, 2018

luglio1_500X329

Oziare sulla sdraio in riva al mare non è per tutti: molti in estate preferiscono andare alla ricerca di un pizzico di avventura, regalandosi un viaggio diverso dal solito, con cui collezionare vere e proprie esperienze indimenticabili.

Immergersi con uno speciale sottomarino e andare alla scoperta del relitto del Titanic è proprio uno di questi viaggi speciali che mettono insieme avventura ed esperienze emozionanti. Un viaggio che parte dal Canada per arrivare a immergersi nelle gelide acque dell’Atlantico, fino a raggiungere il relitto e ad ammirarne il ponte e l’indimenticabile scala: un’esperienza per pochissime persone (nove avventurieri alla volta) difficile da dimenticare.

A organizzare questo tour decisamente sui generis è la compagnia inglese Blue Marble Private, tour operator con sede a Londra.

Chi invece preferisce un’avventura simile a quella di un libro o di un film, può andare alla ricerca di un antico tesoro perduto. Nel mondo ce ne sono tanti, ma in Europa se ne nasconde uno da oltre 800 anni: è quello del Re Giovanni (Bad King John nella leggenda), disperso – pare – nelle paludi del Lincolnshire. Ogni anno tanti avventurieri partono per cercare il tesoro, e con l’occasione scoprire una parte di natura tutta da esplorare, con tanto di avvistamenti di foche e uccelli rari.

E per i lupi di mare? Il viaggio perfetto per loro è la crociera (sostenibile!) alla volta dell’Antartide. A bordo della Silver Cloud si possono trascorrere sedici giorni tra la Patagonia – Ushuaia è il punto di partenza – e la penisola Antartica. La nave – una rompighiaccio che ben si destreggia tra i mari gelati – è sì una crociera di lusso, ma con un occhio alla sostenibilità. I passeggeri (poco più di duecento, un numero ridotto rispetto alle classiche navi da crociera) potranno ogni giorno informarsi sui paesaggi circostanti e vivere al meglio la propria vacanza grazie alla presenza di esperti di fauna, geografia e fotografia. Possono anche fare delle piccole escursioni sui gommoni messi a disposizione dalla nave: cosa chiedere di meglio?

Condividi