Salute

Responsabilità sociale d’impresa: ecco cosa fanno le grandi aziende

17 luglio, 2018

CSR_500x329.001

Le grandi aziende, specialmente le multinazionali, sono sempre più attente alla CSR, la responsabilità sociale d’impresa. Oltre ad azioni benefiche rivolte al sociale, molte compagnie puntano a ridurre il proprio impatto ecologico sul Pianeta con azioni mirate e campagne di comunicazione in grado di sensibilizzare i propri consumatori.

Un esempio per tutti è Patagonia, il brand di abbigliamento outdoor, che ha puntato tutto sulla trasparenza. L’esempio più famoso è il progetto Footprint Chroniclecon cui era possibile tracciare l’intero percorso produttivo di ogni prodotto, compreso il suo impatto sul Pianeta: accanto ai lati positivi del processo l’azienda non nascondeva quelli negativi (come l’utilizzo di sostanze tossiche), ma proponeva delle soluzioni per il futuro.

Un’altra iniziativa riguardava l’invito ai consumatori ad acquistare solo quello di cui davvero avevano bisogno, spingendoli a far riparare (gratuitamente) i capi anziché gettarli per comprarne di nuovi. Accanto a iniziative come queste, aziende come Patagonia mettono in atto costantemente delle politiche di salvaguardia del Pianeta, dall’utilizzo di materiali biologici alla riduzione costante delle emissioni per ridurre i cambiamenti climatici.

Un altro campione di CSR è Ikea: oltre ai molti progetti destinati al benessere dei bambini in tutto il mondo, il colosso svedese punta sempre a ridurre il proprio impatto sul Pianeta cominciando dalle piccole cose, come gli imballaggi piatti dei propri prodotti, in grado di ridurre gli sprechi in modo significativo. L’azienda ha una particolare attenzione, poi, nei confronti del legno utilizzato per produrre i mobili, mai proveniente da foreste che andrebbero protette: l’obiettivo a lungo termine, sostiene Ikea, è quello di utilizzare esclusivamente legno proveniente da foreste la cui gestione responsabile sia certificata. Per farlo collabora con il WWF, per combattere il taglio e il trasporto illegale di legname.

Anche Zalando, e-shop di moda leader in Europa, ha una strategia di CSR a favore dell’ambiente. Dagli imballaggi prodotti in cartone riciclato e stampati con inchiostro non tossico fino alla gestione dei propri uffici – rigorosamente con luci a LED e alimentati con pannelli solari – l’azienda tedesca fa di più e promuove comportamenti eco-friendly anche tra i dipendenti, incoraggiandoli a usare la bicicletta e i mezzi pubblici, per i quali offre anche degli incentivi economici.

Condividi