IF Team

Il weekend relax 2.0

30 novembre, 2017
Contributor: Schermata 2017-04-26 alle 17.26.46Letizia Cilente

Relax_500x329.001

Diciamo la verità, i weekend da passare in casa in completo relax sono uno dei pochi piaceri dell’inverno. Fuori fa freddo, il tempo è brutto, la voglia di uscire a fare baldoria è inversamente proporzionale al richiamo del divano e chi più ne ha più ne metta.

Ma tutto, occorre dirlo, va fatto con classe e quindi anche il weekend di relax tra le mura domestiche va vissuto senza lasciare nulla al caso e con un alleato speciale: la tecnologia.

Iniziamo dal più fedele compagno delle ore di relax del fine settimana, il televisore. Anche se a dire il vero ormai il solo schermo – per quanto piatto e all’ultima moda – da solo non basta più, deve essere smart, collegato ad internet e con tante app da scaricare e utilizzare.

Serie tv, partite di calcio, film in prima visione. Netflix, Skygo, PremiumPlay, NowTv, Amazon Prime Video, Apple Tv. Se siete dei veri divano addicted dovete conoscerli tutti!

Il meglio dei contenuti digitali sempre a disposizione, offre la possibilità di vederli quando si vuole, stoppare le immagini, tornare indietro, e fare il famoso binge watching ovvero guardare una serie tutta d’un fiato grazie alle puntate che si susseguono automaticamente senza nessuno sforzo. La tecnologia ha rivoluzionato anche il nostro modo di vivere il relax rendendo ormai lontano anni luce il noleggio da Blockbuster (ve lo ricordate?).

E se parliamo di relax non possiamo non parlare di cibo.

E se la voglia di pizza vi assale quando siete comodamente sul divano? Potreste andare al supermercato e prendere gli ingredienti per farla da soli, oppure passare dalla pizzeria e prenderla da asporto, oppure cercare il biglietto da visita di quel locale che vi ha lasciato la locandina nella posta e chiamare. Oppure cercare sul vostro smartphone – che, scommettiamo è accanto a voi – la vostra app preferita per il food delivery e ordinare quello che più vi piace. Che sia Deliveroo, Foodora, Just Eat, Glovo, Amazon Prime l’unico sforzo sarà quello di rispondere al citofono con entusiasmo per esclamare: “Secondo piano!”.

Ma tecnologia vuol dire anche wearable device. La coperta smart è in grado di regolare  le temperature del letto, valutare la qualità del sonno attraverso il monitoraggio del cuore e del respiro. Completa il tutto un sistema di sveglia che identifica il momento migliore (se ne esiste davvero uno) per svegliarci nel corso del ciclo del sonno più congeniale alle nostre attitudini. La coperta smart, naturalmente, può essere comandata da remoto tramite un’applicazione per smartphone o tablet per iniziare a scaldare il letto prima ancora di arrivare a casa.

 

Condividi