Tempo libero

Le app meteo più innovative

29 novembre, 2017

App Meteo 500x329.001

Mai come nei mesi più freddi è importante tenere d’occhio il meteo: una pioggia improvvisa può rovinare una giornata, e riuscire ad avere un’idea del tempo che farà nel weekend, per esempio, è particolarmente utile.

Oltre ai programmi tv, le app per i cellulari sono forse lo strumento più utilizzato – e sempre a portata di mano – per consultare le previsioni del tempo. Per questo ogni giorno nascono sempre nuove applicazioni, ma quali sono le più affidabili e le più innovative?

Weather Underground è il pioniere dei servizi meteo online: col suo team di meteorologi è in grado di offrire previsioni accurate e precise in tutto il mondo. La sua app per smartphone è tra le più amate a livello globale proprio per la sua affidabilità, oltre che per servizi quali webcam in tempo reale e immagini satellitari, per avere sott’occhio il tempo ovunque si desideri.

L’app è disponibile per dispositivi Android e iOS, ed è molto comoda perché è compatibile anche con l’Apple Watch.

Chi invece desidera poter sapere subito quali siano le condizioni meteo, sbloccando semplicemente il proprio smartphone, potrà scaricare YoWindow o Widget e Previsioni Meteo GO: entrambe le app danno la possibilità di installare dei widget sul proprio sfondo, che si modificherà in base alle condizioni atmosferiche esterne. Con YoWindow, in più, si possono anche attivare i suoni della natura e vedere che tempo farà nel corso della giornata sfiorando lo schermo.

Anche l’app della rete tv statunitense The Weather Channel offre dei widget che automaticamente si aggiornano in base al meteo locale; oltre a ciò, su questa app è possibile consultare mappe interattive (di tutto il mondo) e ricevere avvisi per possibili temporali o uragani. Tra le innumerevoli notizie fornite, questa pratica app – disponibile per iOS e Android – indica anche le temperature percepite, il livello di umidità, la velocità del vento e l’indice UV, molto utile in estate ma da non sottovalutare nemmeno in inverno.

Condividi