Salute

Quando la tecnologia ci aiuta a rimanere sani

23 ottobre, 2017

8.1

Quando si parla di salute, sappiamo che nessuna app potrà sostituire il parere di un medico, la sua indispensabile visita e le relative diagnosi. La tecnologia, però, può essere un valido aiuto per continuare a seguire le indicazioni del proprio dottore e, perché no, monitorare i propri progressi o il proprio stato di salute.

Utilizzare il proprio smartphone come alleato per mantenersi in forma è la scelta più semplice ed efficace: le app disponibili in questo senso sono tante, e spesso molto intuitive e facili da utilizzare.

Molti smartphone possiedono delle applicazioni integrate – quindi già presenti al loro interno al momento dell’acquisto – che racchiudono diverse funzioni utili per la propria salute. Su iOS, per esempio, si trova l’app Salute: uno strumento in cui poter inserire tutti i propri dati sanitari (farmaci assunti, risultati delle analisi, vaccini), le proprie misure e i parametri vitali, così da poter avere sott’occhio tutte le variazioni e non perdere più nessuna informazione. L’app, inoltre, conta automaticamente i passi, così da poter tenere traccia dell’attività fisica giornaliera, uno strumento importantissimo per mantenersi in salute.

Per chi dispone di un Apple Watch, l’app potrà monitorare anche il sonno e il battito cardiaco.

Ma per monitorare il battito non è sempre necessario avere un braccialetto o un hardware esterno: ci sono app che utilizzano la fotocamera per misurare questo valore. Frequenza Cardiaca Plus, per esempio, funziona in questo modo ed è compatibile con i dispositivi Android. Su iTunes, invece, è possibile trovare Immediata Frequenza Cardiaca.

Chi desidera poi anche un’analisi del proprio battito, potrà scaricare iCare Health Monitor, un’app che fornisce anche esami della vista e dell’udito.

Quando invece bisogna seguire una terapia farmacologica, può essere utile un’app come My Therapy, che manda una notifica ogni volta che sia necessario assumere un farmaco e che permette anche di registrare altre informazioni in una sorta di diario clinico utile per tenere traccia del proprio stato di salute.

Se invece si cerca una motivazione in più per seguire le indicazioni del nutrizionista o del dietologo, le app più indicate sono MyfitnessPal e LifeSum, che aiutano a tenere il conto delle calorie assunte e, in generale, dei propri progressi con l’attività fisica. Entrambe funzionano come una sorta di diario alimentare, integrando anche la quantità di sport fatta o suggerendo eventualmente esercizi efficaci da fare. Un piccolo sprone nel palmo di una mano.

Condividi