Viaggi

Da Berlino a Lisbona, viaggio nelle capitali delle start-up

11 ottobre, 2017

londra

La cultura delle startup è in piena espansione in tutta Europa: ma oltre alle (solite) Londra e Parigi, c’è di più. Ecco quattro città in cui è facile avviare la propria impresa emergente e realizzare i propri sogni.

Beneficia ogni anno di importanti investimenti stranieri e le sue infrastrutture tecnologiche, ma anche sociali, rendono facile la vita delle startup: Stoccolma è un vero paradiso per le startup.  Le grandi aziende collaborano con quelle emergenti, e lo sviluppo tecnologico è una priorità da sempre: chiunque sia alla ricerca di un luogo in cui ricominciare tutto daccapo, può fermarsi qui. Una startup a cui ispirarsi? Spotify, senza dubbio.

Famosa in tutto il mondo per essere il place to be, Berlino è da diversi anni una delle più fiorenti capitali delle startup: tanti nomadi digitali spesso piantano la propria tenda nella capitale tedesca, approfittando di un costo della vita basso e delle mille opportunità che si presentano per chi vuole avviare un’impresa. Anche qui gli investimenti di venture capital non mancano, così come gli esempi da seguire: uno su tutti, il colosso Deliver Hero.

Per tutti una nuova Berlino, Lisbona è il nuovo centro delle startup europee. Rinata anche grazie al Web Summit, evento che per anni si è svolto a Dublino e che dal 2016 è stato spostato proprio qui, vanta un costo della vita ancora più basso della capitale tedesca, una qualità della vita ottima e le infrastrutture ideali con cui poter avviare in modo veloce la propria startup. Ciliegina sulla torta la notizia secondo cui nel 2018 verrà inaugurato il più grande incubatore di startup al mondo, l’Hub Criativo do Beato. Lisbona è davvero il place to be.

Anche in Italia non manca un centro importante per le startup: naturalmente si tratta di Milano. Oltre al suo famoso Impact Hub, incubatore di giovani imprese, altri acceleratori/incubatori stanno affermandosi nel capoluogo lombardo: dal Milan Fintech District, un hub promosso da Banca Sella, al PoliHub, promosso dal Politecnico di Milano e dedicato a imprese forti nel campo tecnologico. Ma la lista è lunga, e Milano vuole davvero imporsi in Europa come un punto di riferimento per le imprese emergenti e innovative.

Condividi