IF Team

Vacanze: risparmiare con la staycation

10 luglio, 2017
Contributor: michela-calculli-okMichela Calculli

 

staycation

 

Hai deciso di comprare casa quest’anno e devi risparmiare sulle vacanze? Hai avuto una spesa improvvisa ed è saltata la villeggiatura? La risposta per te è: staycation. Vivere la tua città in un clima vacanziero.

Staycation: cos’è?

È la vacanza trascorsa in città per ovviare l’impossibilità di muoversi per questioni economiche o famigliari. Che duri un solo weekend o un periodo più lungo, è un modo originale e divertente per non sprecare le ferie e godersi il tempo libero.

Alcune dritte per una staycation perfetta

La parola d’ordine è: organizzazione. Anche le vacanze in città richiedono un minimo di budget e di pianificazione.

Ma ecco gli step organizzativi:

  • individuare il raggio d’azione che può andare dal quartiere in cui si vive alle località facilmente raggiungibili in giornata, preferibilmente con i mezzi pubblici (soprattutto in un’ottica di risparmio);
  • cercare informazioni circa le iniziative organizzate dal proprio Comune e da quelli limitrofi, nel periodo prescelto;
  • scegliere mostre e musei o altre attrazioni cittadine che nella quotidianità si ignorano, ma che si vorrebbe visitare o rivisitare (magari in quel museo ci sei stato in visita alle medie e sarebbe il caso di ritornarci, oppure è cambiato da poco l’allestimento);
  • stilare un calendario personalizzato con attività ed eventi;
  • mettere a budget anche dei pranzi o delle cene fuori, in locali che avresti voluto provare da sempre, ma non ci sei mai riuscito.

Cosa fare nelle principali città italiane

Adesso che hai una bozza di piano, devi calarlo nella tua realtà cittadina (grande o piccola che sia). Vuoi una mano per iniziare? Ecco un suggerimento di partenza per alcune delle principali città italiane:

  • Roma. Il Pincio, splendido parco cittadino che al suo interno nasconde tante sorprese come l’orologio ad acqua, praticamente una star di Instagram.
  • Milano. La strada degli gnomi, in via Lepanto. Ci sono otto casette circolari, che sembrano le case di Puffi, progettate dall’architetto Mario Cavallè.
  • Torino. Villa Sartirana e il parco della Tesoriera (chi scrive vive da 10 anni a Torino e non li ha mai visitati, sarà meta delle imminenti staycation).
  • Genova. Tutti pensano all’Acquario ma a poche centinaia di metri c’è il Galata Museo del Mare con un allestimento molto bello e coinvolgente.
  • Venezia.Il Casinò Venier, oggi sede dell’associazione culturale italo francese Alliance Française. C’è uno spioncino che serviva per prevenire gli eventuali controlli e fuggire.
  • Bologna. Tour della Bologna Sotterranea organizzato dall’Associazione Amici delle Acque, per una giornata all’insegna dell’avventura.
  • Firenze. Torre della Zecca, il luogo in cui venivano coniati i fiorini. E il pensiero corre alla famosa scena della dogana del film di Troisi e Benigni, Non ci resta che piangere.
  • Napoli. Un aliscafo per Capri, andata e ritorno in giornata. Anche in questo caso moltissime le evocazioni cinematografiche di un’Italia che non c’è più, ma che si può rivivere a Capri.
  • Bari. Un tour guidato di Bari Vecchia, magari accompagnato da un pranzo di orecchiette con le cime di rape o di riso patate e cozze.
  • Matera. Una visita alla chiesa rupestre di Santa Maria di Idris. Uomo e natura che si fondono nella spiritualità.
  • Palermo. Un brivido nelle Catacombe dei Cappuccini, immersi fra 8.000 salme, alcune mummificate ed esposte ai visitatori.

E tu, hai pensato ai posti perfetti che potresti visitare quest’estate?

 

Condividi